XL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL JAZZ DI ROCCELLA E DELLA LOCRIDE 

RUMORI MEDITERRANEI 2020

Edizione speciale XL (Extra large) di “musica totale”

"back to life back to live"

1/3

21 Agosto

RENZO ARBORE - ORCHESTRA ITALIANA

Roccella Ionica - Teatro al Castello - ore 21.30

Renzo Arbore, direzione e voce
Gianni Conte, voce - Barbara Buonaiuto, voce - Mariano Caiano, voce, chitarra e cori - Giovanni Imparato, virtuosismi vocali e ritmici - Massimo Volpe, direzione orchestrale e piano - Gianluca Pica, fisarmonica e piano - Michele Montefusco, chitarra - Manusso Marco, chitarra elettrica - Nicola Cantatore, chitarra - Peppe Sannino, percussioni - Roberto Ciscognetti, batteria - Massimo Cecchetti, basso e cori - Raffaele La Ragione, mandolino  - Salvatore Esposito, mandolino - Salvatore Della Vecchia, mandolino
Nel 1966 Renzo Arbore lancia il programma radiofonico “Per voi giovani” e diventa subito una trasmissione cult. Si occupa di musica rock e pop, ma, stranamente, come sigla d’apertura Arbore sceglie il brano “The cat” di Jimmy Smith, leader indiscusso dell’organo Hammond in quel periodo. “The cat” diventa di fatto il brano di jazz più ascoltato nel nostro paese nella seconda metà degli anni sessanta e segna l’inizio del rapporto tra i giovani italiani e questo genere musicale. 
E’ una scelta che sembra far parte di una sottile strategia di Arbore che mira a introdurre nel nostro paese l’ascolto di un tipo di musica prima seguita solo da pochi appassionati. Nella sua lunga carriera costellata di successi in tutti i format e in tutti i generi Arbore, infatti, non ha mai messo da parte il suo amore per il jazz e con questo spirito sarà presente a Roccella il 21 agosto con la sua Orchestra Italiana che è di fatto la band più operativa della storia nostro paese e nel panorama musicale internazionale.
Arbore in un’intervista fattagli da RAI3 una decina di anni, in occasione di un suo concerto in Calabria, ha espresso con convinzione il suo apprezzamento per Rumori Mediterranei e la voglia di parteciparvi. Lo farà con un progetto speciale destinato al pubblico del Festival con una band che ha 28 anni di vita e ha girato il mondo da un’estremità all’altra del pianeta suonando in numeri santuari della musica mondiale come il Radio City Music Hall, il Madison Square Garden e la Carnegie Hall di New York, la Royal Albert Hall di Londra, l’Olympia di Parigi, il Teatro del Cremlino e la Piazza Rossa di Mosca, in citta come  Chicago, Atlantic City, Vancouver, Montreal e Toronto, e tanti altre ancora in Canada, Australia, Brasile, Giappone, Argentina, Messico, Venezuela, Tunisia, Spagna, Montecarlo, Malta e in Cina nei teatri di Pechino, Shanghai, Hangzhou, Tianjin e Nainjin.  Da ricordare anche ricorda la Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia dove ha tenuto un concerto per i Papa boys.